Manutenzione e trattamento degli strumenti endoscopici

Descrizione

Vengono descritte a titolo esemplificativo le fasi per il corretto trattamento di un endoscopio flessibile.
Gli stessi principi vanno applicati anche per gli altri strumenti specialistici per endoscopia.

1 – Fase di decontaminazione

PRELAVAGGIO Da eseguire subito dopo l’utilizzo in acqua tiepida e detergente. Attivando la pompa della fonte di luce e premendo il pistoncino aria – acqua si permette il lavaggio dei canali eliminando i residui di sangue e materiale biologico.
DETERSIONE Usare detergenti specifici evitando alcool ed aldeidi. Tenendo indossati i dispositivi di protezione (guanti, grembiule, mascherina) lavare il canale bioptico con siringa da 50 c.c. e passare una garza imbevuta di detergente nelle parti esterne partendo dall’impugnatura e andando verso la parte distale. Rimuovere le valvole e pulire con spazzolino le aperture dei canali; immergere lo strumento in acqua e detergente, passare l’apposita spazzola nei canali interni almeno tre volte. Risciacquare alla fine con acqua corrente per rimuovere ogni traccia di detergente e lavare i tappi valvola.
ASCIUGATURA Sollevare l’impugnatura per permettere la fuoriuscita dell’acqua ed asciugare i canali interni aspirando o insulffando aria. Tamponare quindi con una garza o telino la parte esterna.

2 – Fase di disinfezione

DISINFEZIONE Tenere indossati i presidi di protezione evitando schizzi o la vaporizzazione delle glutaraldeide; tramite una siringa da 50 c.c. introdurre il disinfettante per almeno 5/6 volte nei canali in modo da permettere la fuoriuscita dell’aria e dell’acqua residua. Disinserire le slitte e lasciare lo strumento completamente immerso per il tempo prescritto.
RISCIACQUO Utilizzare acqua distillata sterile per rimuovere il disinfettante i cui residui potrebbero causare irritazioni, sciacquando abbondantemente tutte le parti compresi valvole e pistoncini; l’operatore dovrà usare guanti sterili per evitare di contaminare lo strumento.
ASCIUGATURA Seguire le medesime procedure indicate sopra.
STOCCAGGIO Prima di riporre lo strumento nell’apposita custodia, è bene lubrificare i pistoncini con silicone liquido e passare lo strumento con alcool a 90° sia nei canali interni che sulle parti esterne.